Sulla visita del Papa ad Arezzo, e sullo spreco di denaro pubblico.

Ho aspettato qualche giorno, prima di scrivere questo post. Un po' perché non avevo troppo tempo, ma soprattutto perché non volevo essere "etichettato" come schierato pro o contro una delle opposte fazioni. La mia è una riflessione a mente fredda, dettata da considerazioni personali e non di schieramento politico.
Il tema è quello che è stato sulla bocca di tutti nei giorni scorsi: la visita del Papa Benedetto XVI ad Arezzo. Si è molto dibattuto sull'organizzazione di questa visita, sulla sua riuscita o meno, e (tema quantomai di moda nell'opinione pubblica italiana) sugli sprechi – o presunti tali – di denaro pubblico, sbandierati al punto da organizzare una contro-manifestazione in piazza Zucchi in contemporanea alla visita del Papa.
Ho una cosa da dire per ciascuno di questi punti.
Agli organizzatori posso dire che hanno fatto di tutto per rendere "antipatico" l'arrivo del Papa in città, a distanza di quasi vent'anni dall'ultima visita. Strade chiuse dal giorno prima, tombini sigillati, cecchini (veri o presunti) alle finestre, percorsi preordinati, macchine rimosse, orari tremendi per l'arrivo al Prato. Arezzo sembrava quasi una piccola Genova pre-G8, e il risultato è stato che Ratzinger ha fatto il percorso dallo stadio al Duomo in una Arezzo deserta, una roba quasi surreale. E tuttavia prevedibile, perché le misure di sicurezza annunciate, combinate con le previsioni meteo, erano tali da scoraggiare praticamente tutti gli indecisi. Ok, non è successo niente, però potrebbe passare un bel po' d'acqua, sotto i ponti, prima di rivedere un Papa da noi. Per la gioia di qualcuno e per il dispiacere di qualcun altro.
A chi ha parlato di flop, in parte ho già risposto. Sicuramente ci si aspettava un altro tipo di risposta di pubblico, ma un po' il meteo, un po' le misure di sicurezza, un po' che Benedetto XVI non è proprio questo mostro di simpatia, io direi che le cifre sono state in linea con quello che ci si poteva aspettare. E comunque, il colpo d'occhio dalla tv non era proprio da flop. Diciamo una via di mezzo e la chiudiamo qua? 😉
Ai manifestanti contro l'arrivo del Papa ad Arezzo, in nome dello spreco di denaro pubblico, ho da far notare quanto segue, e ci tengo in modo particolare a farlo. Manifestare contro un evento del genere ci può stare, perché fortunatamente siamo in un Paese dove c'è la libertà di opinione. E proprio in tema di libertà d'opinione, io mi permetto di dissentire sul significato di "spreco di denaro pubblico". Una manifestazione che coinvolge 15000 persone (o 10000, o 20000 poco cambia) è una manifestazione che evidentemente interessa a molta gente, che questa cosa piaccia o meno. E disquisire se il denaro pubblico sia stato speso bene o meno, quando c'è così tanta gente coinvolta, rischia di trasformarsi in questione di lana caprina, o peggio ancora in bassa demagogia. Perché rivoltando la frittata qualsiasi cosa non interessi ad un gruppo di persone – anche poco nutrito – diventa spreco di denaro pubblico. Così un domani potrebbe toccare ad Arezzo Wave, o per assurdo ad una qualsiasi mostra poco frequentata, o a tutti gli eventi sportivi, piccoli o grandi che siano, o continuando a percorrere questa discesa, agli ospedali, perché tanto io oggi mi sento bene. Ci vorrebbe un po' più di senso civico, o magari un po' più di rispetto per le altrui weltanschauung. E lo dice uno che a vedere il Papa non c'è andato. Come diceva un noto gruppo musicale abbastanza in voga negli anni '90,

la facoltà di non sentire la possibilità di non guardare
il buon senso la logica i fatti le opinioni le raccomandazioni
occorre essere attenti per essere padroni di se stessi occorre essere attenti
la mia piccola patria dietro la Linea gotica sa scegliersi la parte…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...