Madiba

Scrivo questo post la mattina dopo aver appreso, dalla radio, mentre guidavo, della scomparsa di Nelson Mandela, a 95 anni.

Sono in difficoltà, lo ammetto. Perché Mandela è stato un gigante, una leggenda vivente, fino a ieri, una persona al cui confronto io mi sono sempre sentito piccolo piccolo, ma forse è normale, e in un certo senso giusto che sia così. Perché certi uomini sono stati, con la loro stessa vita, un esempio per noi.

E quindi, invece di commemorare questa persona che non c'è più e lascia un vuoto enorme in questa tribolata umanità, ho solo una parola da aggiungere: grazie.

Grazie per tutte le persone a cui sei stato d'esempio, grazie per aver provato a rendere il mondo un posto migliore, grazie per quello che hai fatto. Sarà dura essere come te, sarà probabilmente quasi impossibile, ma ogni persona che anche solo ci proverà, riuscendoci in parte, renderà il mondo un posto un pochino migliore, come nanos gigantum humeris insidentes.

Non credo di avere molto altro da aggiungere, non penso che serva. Lascio il resto delle parole, in gran parte retoriche, a persone che se la cavano molto meglio di me in questo genere di esercizio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...