GiostraStat, ad uso e consumo degli statisticomani come me

Chi mi conosce da qualche tempo, sa che sono un patito delle statistiche, soprattutto per quanto riguarda le manifestazioni sportive. Ho pensato di applicare questa mia "passione" alla Giostra del Saracino, manifestazione storica che mi ha sempre appassionato, soprattutto da quando sono venuto a vivere nel comune di Arezzo. Alcune sono facili e risapute, altre un po' meno, visto che ci ho messo un po' di più ad estrapolarle. Spero vi divertirà leggerlo come ha divertito me scriverlo. 🙂

L'albo d'oro, innanzitutto. Sappiamo tutti che in testa alla graduatoria delle lance d'oro vinte c'è Porta Crucifera a quota 36, poi Porta Sant'Andrea a 32, Porta Santo Spirito a 30 e Porta del Foro, fanalino di coda, a 26. Ma l'albo d'oro ha una scansione temporale, del tutto arbitraria, che potremmo definire come "prima e dopo la visita di Pertini". Nel 1984, infatti, venne disputata una terza giostra, a fine settembre, in onore dell'allora Presidente della Repubblica, in visita presso la nostra città. Prima di quella giostra, la graduatoria delle lance vinte era:

Porta S. Spirito 21
Porta Crucifera 19
Porta del Foro 13
Porta S. Andrea 12

Quindi, senza stare a scomodare Babe Ruth e la sua "The Curse of the Bambino", possiamo dire che la visita di Pertini ha portato fortuna soprattutto a Porta S. Andrea, vincitore di quella giostra "straordinaria" e di altre 19 in questi ultimi vent'anni. Infatti, la "seconda tranche" dell'albo recita:

Porta S. Andrea 20
Porta Crucifera 17
Porta del Foro 13
Porta S. Spirito 9

In Piazza San Giusto, insomma, potrebbero anche prendere in considerazione l'ipotesi di aggiungere Sandro Pertini ai protettori del quartiere, un po' come Porta Santo Spirito fece nel 1996 con la Madonna del Conforto, quando venne finalmente interrotto il lunghissimo digiuno di 24 giostre senza vittorie.

Già, i digiuni. A parte quello di 24 giostre di cui tutti sanno, ce ne sono altri di cui tenere di conto. Quello attualmente in corso di Porta del Foro, che dura dal settembre 2007 per un totale di 11 giostre, è notevole ma non è il più lungo per i giallocremisi, che sono già scesi in piazza per 12 edizioni consecutive senza vincere tra il 1936 e il 1950. Questo inoltre fa di loro l'unico quartiere con due "serie negative" in doppia cifra. Per Porta Crucifera, il massimo è stato di 10 giostre tra il 1980 e il 1986, mentre per Porta S. Andrea il record è di 14, dal 1939 al 1957 (che, con l'interruzione dovuta alla Seconda Guerra Mondiale, rappresenta l'arco di tempo più lungo senza portare a casa una lancia, ben 18 anni).

Parliamo di giostratori: Sappiamo tutti che il primato delle vittorie appartiene al centenario Tripoli Torrini, con 15 giostre, e che il record di vittorie con lo stesso quartiere è di Martino Gianni con 13 lance tutte per Porta S. Andrea. Non tutti, magari, sanno che i giostratori ad aver vinto lance d'oro con casacche differenti sono 14, e che Daniele Gori, attualmente in forza a Porta del Foro, in caso di vittoria potrebbe diventare il secondo giostratore della storia a trionfare con tre quartieri diversi, impresa riuscita sin qui solo a "Tripolino", per l'appunto.

Delle 125 giostre disputate fino ad oggi, sono quattro quelle definite "edizioni straordinarie": la prima, nel 1939, per celebrare la visita di Achille Starace, allora segretario del PNF, ad Arezzo (nominato per l'occasione capitano onorario di Porta del Foro), con vittoria di Porta Crucifera; la seconda nel 1960, per le Olimpiadi di Roma, con vittoria di Porta del Foro; la terza nel 1984, la già citata "giostra di Pertini", vinta da Porta S. Andrea; l'ultima nel 2000, la centesima giostra, con vittoria di Porta Crucifera. Inutile che vi dica a quale quartiere non piacciono le edizioni straordinarie, a questo punto. 😉

Le vittorie, quello per cui tutti corrono. Il detto "abbiamo fatto trenta, facciamo trentuno", che ovviamente tutti sperano che si avveri a Porta Santo Spirito, non è stato fin qui parte integrante della storia della giostra, in quanto né Porta Crucifera né Porta Sant'Andrea hanno saputo ripetersi, dopo la vittoria della trentesima lancia d'oro.

Per la vittoria, si sa, sono diventati determinanti i centri, i cinque. Il bersaglio che una volta era quasi proibitivo, tanto che molte giostre sono state vinte con due quattro, se non addirittura con meno punti (A proposito, il punteggio più basso con cui è stata vinta una giostra è 4 il 3 giugno 1951, il più alto 51 il 3 settembre 2000): i giostratori che più spesso hanno saputo annerire il pomodoro sono quasi tutti del periodo contemporaneo. Questa è la top 10 dei "cecchini" di Piazza Grande:

A. Vannozzi 15
C. Farsetti 11
D. Gallorini 9
E. Vedovini 9
M. Gianni 7
E. Giusti 7
S. Cherici 5
E. Cicerchia 4
I. Bottacci 3
D. Gori 3

Infine, per vincere la giostra è spesso determinante un pizzico di fortuna, come ad esempio quella che nel sorteggio può assegnare una lancia rotta. Ad oggi, questa "botta di fortuna" è capitata 8 volte a Porta del Foro e Porta Santo Spirito, 6 a Porta Sant'Andrea e solo 4 a Porta Crucifera. Le lance rotte, insomma, sono quasi inversamente proporzionali alle vittorie finali. Come a dire che per domare il re Buratto non bisogna affidarsi alla fortuna, ma all'abilità dei propri cavalieri.

(N.B. per questo pezzo, è stata fondamentale la consultazione del sito Terra d'Arezzo). L'immagine è tratta da Wikipedia)

Annunci

4 thoughts on “GiostraStat, ad uso e consumo degli statisticomani come me

  1. anonymous ha detto:

    Anonimo writes:ti piaceranno anche le statistiche, ma quello che hai fatto tu è semplicemente riportare dei dati…la statistica è tutta un'altra cosa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...