Vivere nella copertina di un disco

La notizia è di qualche tempo fa, ma mi è tornata in mente proprio ieri sera riascoltando "Animals". La Battersea Power Station, la mega-centrale elettrica sulle rive del Tamigi, inaugurata nel 1933 e chiusa cinquant'anni dopo, raffigurata nella copertina del disco

torna a vivere, ma non più come centrale elettrica: l'area di Battersea diventerà un enorme complesso residenziale. Con tanto di ciminiere che saranno lasciate al loro posto (per ora le hanno rimosse, verranno rimontate una volta finiti i lavori). E quindi, per qualche migliaio di persone, ci sarà la possibilità di andare a vivere nella copertina di un disco dei Pink Floyd. I prezzi? Ovviamente alti: si parte da 338mila sterline (poco meno di 400mila euro al cambio odierno) per un monolocale. E nonostante questo, dei primi 800 appartamenti che saranno consegnati nel 2016, già 600 sono stati venduti.

Come dite? Non conoscete Animals? Potete rimediare facendo partire questo video:

Non ve ne pentirete, ne sono certo.
E se poi vi venisse voglia di andare a vivere nella cover di questo album, che ha oggettivamente avuto la sfiga di nascere nel momento sbagliato per vedersi riconosciuto il proprio reale valore (dopo "The Dark Side of the Moon" e "Wish You Were Here" e prima di "The Wall"), qui c'è il sito della Battersea Power Station Development Company.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...