la mia Giostra del Saracino

Ho sempre guardato la Giostra del Saracino, la principale rievocazione storica della mia città, con interesse e partecipazione, ma non posso dire di essere diventato "tifoso" di nessun quartiere fino a che non sono venuto a vivere ad Arezzo. Da bambino e ragazzo, avevo uno zio, al quale ero molto legato, che abitava in Via Pescioni, e che voleva convincermi a tifare per Porta Crucifera.
Ci era riuscito, in effetti, ma sono poi state le coincidenze della vita a trasformarmi in un tifoso di Porta Santo Spirito. Prima fra tutte, il fatto di essere andato a vivere in una zona della città che appartiene al quartiere gialloblù. Poi oh, a volte nella vita a fare la differenza sono le coincidenze: la prima giostra che ho visto insieme alla donna della mia vita, quando eravamo fidanzati, è stata quella del "famoso" 10 di Carlo Farsetti. Ricordo che eravamo in un bar di Arezzo dove di solito si andavano a rifugiare gli studenti quando non andavano a scuola, e che io avevo ordinato, chissà perché, un cappuccino. Per diversi anni da quella Giostra, siamo andati a guardarla nello stesso bar e io ho bevuto un cappuccino ogni volta. Non ha funzionato, ma a ripensarci oggi è un ricordo carino e ha un che di romantico.
Facendo delle ricerche, poi, ho scoperto che la prima Giostra disputata dopo la mia nascita era stata vinta proprio da Porta Santo Spirito, e così la prima (e la seconda) dopo la nascita di mio figlio. Che volete che vi dica? Forse era scritto nelle stelle, o forse, più modestamente, negli anni è cresciuta la simpatia per questo quartiere che vinceva poco ma che aveva sempre avuto un tifo appassionatissimo nonostante tutto.
Così, un po' alla volta, è nato il mio "amore" per il quartiere della Colombina. Quell'amore che qui è stato descritto sapientemente, meglio di quanto io avrei potuto fare, come forse solo chi vive ad Arezzo è in grado di capire. Così quest'anno, l'anno del primo "cappotto" dell'era dei social network, la colombina ha ripreso a volare alto, come in passato spesso gli era successo.
Con buona pace di tutti i campanilisti e i campanilismi, incluse tutte le polemiche politiche delle ultime settimane, lasciatemelo dire: altro che Palio di Siena.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...