Real Madrid – Barcellona 0-2: il pagellotto

REAL MADRID

Casillas 5,5 prende il primo sotto le gambe, sul secondo poco da fare. Ma è poco "capitano" quando la sua squadra si innervosisce.

Arbeloa 5 di spingere non se ne parla. Finché c'è Pedro con le buone o con le cattive se la cava, ma Afellay gli insegna quelle due o tre cose sul concetto di "scatto in fascia".

Sergio Ramos 5 non sarebbe neanche andato malissimo, se non fosse che Messi l'ha fregato su ambo i gol. E prendere un giallo per proteste in una semifinale di Champions se si è diffidati non è sintomo di grande sagacia.

Albiol 5,5 un po' meglio del compagno, anche lui uccellato dalla Pulce in occasione del secondo gol.

Marcelo 6,5 canta e porta la croce. Se il Real non avesse perso il suo voto sarebbe stato più alto, perché veramente non ha mollato mai.

L. Diarra 5,5 ha fatto il suo compitino, ma niente di più. Non si ricorda una sua giocata che abbia in qualche modo inciso sulla partita.

Xabi Alonso 6 Almeno ha fatto qualche buona apertura, cercando di giocarsela contro i Blaugrana.

Pepe 4 positiva per un'ora la sua gara, gli parte un embolo quando entra a gamba tesa su Dani Alves e si incazza pure perché si becca un rosso diretto. Fa capire a tutti perché per Mourinho il perno del pacchetto arretrato sia Ricardo Carvalho (non certo un esempio di specchiata correttezza, peraltro).

Ozil 5 gioca un tempo. Ma dire gioca è una parola grossa. Diciamo che sta in campo, ovviamente senza incidere.

C. Ronaldo 6 si incazza (giustamente) perché nessuno dei suoi fa pressing sui difensori blaugrana e viene (ingiustamente) rimbrottato da Mourinho. Ci prova in tutti i modi e, in un paio di occasioni, quasi ci riesce.

Di Maria 5 per carità, è veloce. Ma cade (e si lamenta) in continuazione. In una serata del genere farebbe scappare la pazienza anche a un santo. In concreto, non compiccia niente.

Adebayor 5 avrebbe i mezzi fisici per mettere in difficoltà la difesa del Barcellona, e a inizio ripresa ci prova e ci riesce. Poi smette di giocare a calcio e comincia a picchiare tutti. Gli va bene perché l'arbitro lo grazia, ma ha fatto di tutto per lasciare i Blancos in nove.


Mourinho 5 esce ridimensionato da una sfida del genere, per l'ingenuità di aver applaudito l'arbitro in occasione di un'espulsione sacrosanta ma soprattutto per il blando pressing messo in campo quando la palla ce l'avevano sempre gli altri. Dopo l'espulsione di Pepe non fa sostituzioni: porqué?

BARCELONA

V. Valdes 6 perché non ha preso gol, anche se il tiro da fuori di Ronaldo a fine primo tempo l'ha visto un po' insicuro.

Dani Alves 6,5 parte meno bene del solito, cresce alla distanza, l'espulsione di Pepe è più demerito del madridista che merito suo.

Mascherano 5,5 dopo un primo tempo tutto sommato tranquillo, sbanda vistosamente a inizio ripresa quando Adebayor ne abusa fisicamente, facendogli rischiare anche il rosso. Poi si riprende.

Piqué 6,5 molto più sicuro del compagno, guida il reparto difensivo con grande sicurezza, tranne quando combina un mezzo pasticcio che smarca Ronaldo. Per sua fortuna senza conseguenze.

Puyol 6,5 fisicamente non al top, schierato per forza di cose in un ruolo non suo, se la cava egregiamente anche se ovviamente non è un maestro di spinta sulla fascia.

Xavi 7 il solito Xavi, peraltro senza Iniesta. Si prende in mano il pallino del centrocampo e la palla passa praticamente sempre dai suoi piedi. Anche se gioca a due all'ora, è sempre un gran giocatore.

Busquets 6 non è Iniesta e non si può fargliene una colpa, ma ce la mette tutta. Il non-pressing del Real gli permette di giocare in sostanziale tranquillità nella sua veste di Robin (a fianco di Batman-Xavi)

Keita 6,5
a discapito della precisione lotta dal primo all'ultimo minuto aggredendo sovente il portatore di palla, in pratica il giocatore che sarebbe servito a Mourinho. Peccato che avesse l'altra maglia.

D. Villa 5,5 piange il cuore a vederlo sempre così lontano dall'area di rigore, ma ci prova, spesso con esiti trascurabili. Il fatto che venisse sempre raddoppiato, però, testimonia un certo rispetto che gli viene giustamente tributato da Don José. Mezzo voto in meno per aver fallito l'1-0.

Messi 8
alla prima palla che gli arriva in area trafigge Casillas. poi si beve mezzo Real per mettere l'ipoteca sulla finale di Champions. Speechless.

Pedro 5,5
non mette in eccessiva apprensione la difesa blaugrana. Gli dice anche male che Afellay entri e piazzi l'assist per l'1-0.

Afellay 7 va via costantemente in velocità al diretto avversario, sfruttando la maggior freschezza. La sua intraprendenza dà al Barcellona quel qualcosa che mancava per superare il Real.

S. Roberto sv esordisce in Champions a 19 anni, ennesimo prodotto del vivaio blaugrana. Nel dubbio, prendiamo nota.


Guardiola 7
vince tutte le sfide con l'arci-rivale Mourinho. Gioca la sua partita (77% di possesso palla) e la porta a casa. E scusate se è poco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...