Napoleone (ma non il nano dalla Corsica)

Dopo averla recuperata ormai diversi mesi fa su Ebay, in questi giorni ho finalmente cominciato la rilettura della serie di Napoleone, dopo aver finalmente terminato quella di Ken Parker.
Che dire? La sensazione, dopo i primi dieci numeri, è quella di trovarsi di fronte ad un capolavoro. Soprattutto adesso che mi sto (ri)appassionando ai fumetti in bianco e nero, questa serie – alla quale hanno lavorato dei maestri del fumetto contemporaneo (ovviamente per me, che non sono un critico di fumetti ma solo un fumettofilo) come Carlo Ambrosini, Paolo Bacilieri (questi ultimi due visti recentemente anche nell'ottima miniserie bonelliana Jan Dix, incentrata sul mondo dell'arte), Diego Cajelli, Pasquale Del Vecchio, Giampiero Casertano eccetera – è una lettura piacevole, a tratti sorprendente, a tratti incredibilmente profonda. Una bellissima sintesi che va oltre l'annoso dibattito tra "fumetto d'autore" e "fumetto popolare", riuscendo ad essere per molti versi entrambe le cose. Un po' come a volte è stato ed è tuttora Dylan Dog, fatti tutti i debiti distinguo.
Le avventure dell'albergatore-detective-entomologo svizzero si sono dipanate per 54 albi (nell'immagine, vedete la copertina dell'albo in cui Napoleone incontra proprio Dylan Dog, omaggio di Carlo Ambrosini alla cover di Claudio Villa del primo numero dell'Indagatore dell'incubo), tra il settembre 1997 e il luglio 2006, prima che la serie venisse chiusa, a quanto pare per le basse vendite. In ogni caso, non sempre l'indice di gradimento è direttamente proporzionale alla qualità di un prodotto (e questo discorso è valido per il cinema, per i fumetti, per la musica e per tante altre forme di espressione artistica): in questo caso, sicuramente la lettura delle vicende di Napoleone Di Carlo meritano di essere conosciute. Perché se negli ultimi anni c'è stata una rinascita artistica in casa Bonelli, una parte delle motivazioni vanno ricercate anche qua.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...