Arezzo-Real Marcianise 1-2: lettera aperta a Vincenzo Chianese

Cercherò di essere breve e pacato nei toni, benché sia incavolato nero nella sostanza. Vincenzo Chianese è in forza all'Arezzo dalla scorsa stagione, e da quello che posso immaginare, alla fine di questa se ne andrà. Io continuerò a seguire l'Arezzo, lui non credo. Quindi è a lui che mi rivolgo, quando scrivo le righe che leggerete sotto.

Caro Vincenzo,
trovo che il gesto che hai fatto oggi al momento del gol sia di una gravità inqualificabile, nei confronti di un pubblico che ti ha sempre incitato e rispettato. Non è serio, non è da professionisti e soprattutto non è da uomini cercare, in qualche modo, di scaricare le responsabilità di quello che sta succedendo sui tifosi. Soprattutto nel caso di tifosi come quelli dell'Arezzo, gente che magari si arrabbia un po' allo stadio, ma che rimane sempre nei limiti della civiltà e rispetta tutti i giocatori che sono passati di qui, molto di più di quanto non avvenga in altre piazze, anche qui vicino. Daniele Martinetti, tuo compagno di reparto che ha ripetutamente chiesto la cessione, fino ad ottenerla, ha sempre avuto dalla tifoseria amaranto un trattamento molto peggiore del tuo. Eppure non si è mai sognato di rivolgersi alla curva con gesti e frasi ingiuriose come i tuoi di oggi. Si è sempre preso le contestazioni a testa bassa, come ogni vero professionista deve fare. Anche perché, caro Vincenzo, gli spettatori pagano il biglietto, o come nel mio caso l'abbonamento, e hanno tutto il diritto di sentirsi più o meno soddisfatti dell'andamento di una partita, di una stagione, o dell'atteggiamento della propria squadra. A differenza tua, che per fare questo giochino sei pagato, e anche molto di più della maggioranza di quelli che vengono a vederti, ne sono sicuro. Oggi hai fatto un gol su rigore e ne hai sbagliati quattro. Alla fine, l'Arezzo ha perso 2-1 in casa contro un avversario di certo non irresistibile, rimettendo oltretutto il Foggia in corsa per i playoff. Come ti permetti di rivolgerti a quel modo verso i tuoi tifosi? Sarebbe molto più giusto, nonché prova di umiltà che forse farebbe bene anche per smorzare un po' i toni, che tu ammettessi pubblicamente di aver esagerato e ti scusassi con i tifosi.

Ma se devo essere sincero, non credo che lo farà. Cosi come non credo che, a meno di una clamorosa inversione di rotta, l'Arezzo di quest'anno riuscirà a riconquistare la serie B, nonostante le premesse per farlo ci fossero tutte.
Spero davvero di venire smentito in entrambi i casi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...