The sensation of feeling home once again

Stamattina, mentre facevo colazione ad un'ora insolitamente tarda, mi sono trovato a pensarci. In effetti, è la prima mattina da un po' di tempo a questa parte in cui mi sveglio senza il pensiero di valigie da preparare, tra la vacanza in Egitto, la fiera di Vicenza e quella di Hong Kong (vedi foto 😉 ). Ovviamente, uno non è che ci pensa ad ogni secondo, e probabilmente non ci pensa neanche tutti i giorni. Ma è un po' come se fosse scattato un piccolo interruttore nel mio cervellino, che mi dice "ok. gustati la sensazione di sentirti di nuovo a casa."
Mi piace molto viaggiare. Adoro questo aspetto del mio lavoro, e in effetti mi ritengo fortunato. Però ogni tanto ho bisogno di ritrovare le mie radici, la mia tana, in un certo senso. Perché ci sono per me molti posti dove posso dire di sentirmi bene, ma sono veramente pochi, pochissimi quelli dove mi sento a casa.
E non è neanche male tornare a casa e trovare l'Arezzo primo in classifica. E ascoltarsi questo cd che mi sono regalato, in trasferta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...