se qualcuno se lo stesse chiedendo

in ossequio al nome di questo blog, oggi non posso far altro che lasciare una traccia del mio passaggio – un po' come la schiuma che lascia una barca passando sul mare – del fatto che sono vivo e che non ho più la doccia gessata al polso. fa troppo caldo per qualsiasi altra cosa io possa tentare anche solo di immaginare.

ah, se qualcuno di quelli che passano di qui si fosse chiesto come mai questo blog sia intitolato a Boris Vian (e più che altro, chi sia Boris Vian), eccovi svelato l'arcano.

Buon weekend. 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...